La Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo

Pubblicato il 3 Aprile 2008 in Argomenti vari

 

La Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo

Associazione di Enti Locali

… e "corre, corre corre la Locomotiva"

L’interazione istituzionale tra scuole e enti locali finalizzata verso una ottimizzazione dell’offerta formativa che possa essere anche occasione di qualificazione e sviluppo sociale è attività sempre più intensa per Bimed che nell’ultima settimana ha organizzato a Buccino l’apertura di un altro dei poli Formativi del Parco Scolastcio del Mezzogiorno e tenuto un’altra delle tappe di W i Bambini. Il Polo aperto venerdì scorso a Buccino è azione rilevante per l’area del Tanagro che attraverso questa nuova iniziativa auspica una forte valorizzazione turistica del sito archeologico insistente nel centro storico di Buccino, appunto. La terza delle tappe di W i Bambini si è tenuta sabato nella splendida Felitto, una delle realtà più ospitali del Calore Salernitano, con la partecipazione di tutte le scuole elementari dell’area. Un’altra tappa di avvicinamento alla Finale di W i Bambini 2008 che quest’anno si terrà nel prossimo mese di giugno nella splendida cornice delle isole tremiti. La settimana che è appena iniziativa vede impegnata Bimed ancora una volta con l’apertura di un altro dei poli del Parco scolastico del mezzogiorno. Oggi, 1 Aprile in S. Giorgio a Cremano aprirà il Polo "…dei bambini e delle bambine", un sito che mette in mostra la civiltà di una relazione consolidata tra il fare scuola della Campania e una modalità di attenzione sempre più attiva verso l’infanzia che troverà in questo Polo la possibilità di attivare modalità didattiche ludico/formative di innovativa concezione che sono al top del fare scuola europeo. Domani, dunque, mercoledì, la locomotiva Bimed si trasferirà a Ottati per un’altra tappa di W i Bambini. "Si andiamo avanti con grande lena anche perché gli enti associati a Bimed  trovano  nell’Associazione una sponda concreta in cui rimettere le proprie esigenze e in cui trovano giuste risposte alle loro aspettative. Data la complicanza di questi tempi in cui tutta l’attenzione è rivolta verso le elezioni da una parte e verso le questioni nodali irrisolte, dall’altra, come per esempio, la spazzatura, appare oltremodo necessario per noi andare avanti facendo sentire alle nuove generazioni, ai bambini e, in generale, alle aree interne e marginali del territorio, che esiste un sistema istituzionale comunque in grado di corrispondere al nostro territorio una giusta, concreta interazione". Con queste parole, Andrea Iovino, rende il senso di un impegno continuo che sempre di più rende protagonista e leader di settore sul piano nazionale il nostro territorio nazionale.

BIMED – URP 



I commenti sono chiusi