La provincia di Salerno opera per la salvaguardia della filiera agroalimentare e dell’ambiente

Pubblicato il 7 Aprile 2008 in Argomenti vari

 

 

Ha avuto luogo stamani l’incontro tra il Presidente della Commissione Provinciale all’Agricoltura, Renato Iosca, e gli Assessori Provinciali all’Agricoltura, Corrado Martinangelo, e all’Ambiente, Angelo Paladino, per discutere dell’adozione di provvedimenti seri e concreti per la salvaguardia della filiera agroalimentare e dell’ambiente.

All’ordine del giorno, l’attuazione delle certificazioni di qualità su tutto il territorio provinciale. Le certificazioni, territoriali e aziendali, vedranno l’Ente Provincia, coordinare tutte le azioni utili ad ottenere tale risultato.

La Provincia solleciterà tutti gli Enti pubblici del salernitano affinché vengano avviate tutte le verifiche sulle matrici critiche ambientali, (risparmio energetico, ciclo di depurazione, falde acquifere, differenziata dei rifiuti, etc) fondamentali per un ambiente sano e vivibile.  Requisito, quest’ultimo, prioritario per tutti gli Enti che usufruiranno o vorranno usufruire dei fondi Europei 2007/2013.

"E’ nostro compito sottolineare la genuinità dei prodotti salernitani e ricordare a tutti che viviamo in una provincia di qualità. Qualità legata alle tipicità ma anche e soprattutto all’ambiente dove viviamo. Senza un ambiente sano non c’è vita. Non ultimo, ho già avanzato la richiesta di convocazione di un Consiglio Provinciale monotematico", ha dichiarato il Presidente della Commissione Provinciale all’Agricoltura, Renato Iosca.

 

__________________________________________________________________________

 

Lettera appello alle Istituzioni dell’Assessore Provinciale all’Agricoltura Corrado Martinangelo.

 

 

 

"A fronte di giorni scorsi in cui tutto sembrava ancora più complicato, grazie alla  sinergia tra le Istituzioni competenti e gli operatori, si è avviato un Piano complessivo per invertire la tendenza sulla crisi della filiera Bufalina.

I controlli disposti dal Ministero della Salute  si stanno eseguendo, mi appello alle autorità sanitarie affinché  il Piano sia applicato così come convenuto  a Roma il 1 Aprile scorso senza bloccare la produzione ma prevedendo il criterio della rotazione e a tutti gli operatori di evitare speculazioni; Martedì 8 Aprile  c/o il Ministero delle Politiche Agricole si terrà una riunione con gli Operatori per stabilire gli strumenti per sostenere il comparto con soluzioni rispetto alle perdite e alle altre problematiche, nonché  un Piano di comunicazione Nazionale ed Internazionale sulla mozzarella; la Provincia su impegno del sottoscritto, del Presidente Villani e di tutta la Giunta  nell’ambito dei Progetti "Itinerari Mediterranei" ed "Io Consumo di Qualità" ha promosso con altre Istituzioni ed operatori  il Salone della Mozzarella di Bufala dal 18 al 20 Aprile a Paestum e l’evento ad Eboli dal 30 Maggio  al 2 Giugno "La Grande Bufala – Cucina Mediterranea"; Il giorno 9 Aprile sul Sole 24 Sud sono stati acquisiti spazi di promozione a riguardo così come su "Viaggi" di Repubblica  per il 10 Aprile; infine è stata sollecitata la Regione per tenere  un Tavolo Regionale con le Province sulla problematica e su diretto interessamento del Presidente Villani, ci si sta adoperando per far sì che i Territori Salernitani ottengano la certificazione Territoriale Ambientale che insieme alla DOP possa dare  maggiore sicurezza ai consumatori.

Mi  appello pertanto alle Istituzioni e agli operatori affinché non ci siano iniziative sporadiche essendoci una Cabina di regia Nazionale, Regionale e Provinciale a riguardo, con il coordinamento del Consorzio di Tutela; mi appello altresì ai consumatori assicurando della Bontà delle nostre mozzarelle    e degli altri prodotti lattiero-caseari".

 

Corrado Martinangelo

Assessore Provinciale all’Agricoltura

 

Tale lettera appello viene inviata alle Istituzioni competenti, ai Sindaci della Provincia di Salerno e a tutti gli operatori.

 

 

 

 

 

 



I commenti sono chiusi