Aversa penultima tappa del tour di W i Bambini ?08

Pubblicato il 6 Maggio 2008 in Argomenti vari

 Lasciando il Parco del Cilento per il territorio di Aversa (CE)  in cui è prevista per mercoledì prossimo 7 maggio la nona tappa di W i Bambini, il tour del gioco, dell’educazione alla legalità e all’ambiente, interamente dedicato all’infanzia, conquisterà il centro della Campania ma inizierà anche il suo conto alla rovescia per la finalissima alle Isole Tremiti.  Siamo giunti infatti al penultimo appuntamento  prima di far rotta sull’Adriatico; con quello conclusivo a Aiello del Sabato (AV) ogni provincia  campana avrà candidato i suoi rappresentanti.  Intanto la gioia dei bambini vincitori si fa sempre più accesa ad un mese dalla conquista della meta poiché appare sempre più  tangibile mentre si approssima la partenza per un viaggio tanto desiderato. Grande gioia quindi per i ragazzi di Stella Cilento a Torchiara e per la delegazione di Mercato San Severino  a Sant’Arsenio senza mai perdere di vista il valore dell’amicizia, come testimoniavano  i colorati cartelloni preparati dai bambini e il saluto della classe V dell’IC di Torchiara "… gareggeremo all’insegna dell’amicizia". I saluti istituzionali dei sindaci all’inizio di ogni giornata hanno finora rivendicato "piazze piene di gioventù" e riflettuto sul valore aggregativo di tale avvenimento, fondamentale poiché "… si sta perdendo quella forma di aggregazione che ha fatto tanto bene al nostro territorio". Inoltre il confronto consente di scoprire come la pensano gli altri e di verificare che è possibile e gratificante "applicare la norma in maniera leale". Dall’unità del gioco, dalla compattezza del gruppo schierato nel campo giochi, luogo simbolo di W i Bambini, si passa all’unanime partecipazione alle esibizioni-didattiche delle forze dell’ordine, ai laboratori per acquisire pratica dimestichezza con i bisogni della propria terra e del proprio tempo. Così ad Aversa grazie al laboratorio "Riciclarte i colori di Nemo" i bambini avranno modo di poter ripensare ai rifiuti non solo come uno spauracchio, un ammasso nefasto che restringe le vie e comprime gli orizzonti. Il riciclo è una buona pratica per la salvaguardia ambientale ma può ancora farsi arte quando recuperando materiali destinati alla pattumiera come bottiglie e piatti di plastica si creino i simpatici arredi di nuovi mondi, quelli della propria fantasia, allargando gli orizzonti.

 

 



I commenti sono chiusi