” In Cibo Veritas”

Pubblicato il 17 Luglio 2008 in Argomenti vari


 

I^ Tappa dell’itinerario enogastronomico salernitano

" In Cibo Veritas"

Giovedì 24 luglio a Tramonti, fraz Gete ore 20.30 parte l’itinerio tra il bello e buono della provincia di Salerno.

La NEIRANA COMMUNICATION soc. coop. mette in tavola  i sapori della costiera amalfitana e celebra il connubio tra terra e prodotto attraverso l’immagine.

 

 

"La Costiera amalfitana è la protagonista della prima tappa dell’evento itinerante In Cibo Veritas" introduce Monica Martino, presidente della NEIRANA Communication, società organizzatrice dell’evento.  "In Cibo Veritas – Sapori di Terre salernitane, nasce quale itinerario tra le eccellenze enogastronomiche, artigianali e storico – culturali, di cui è ricco il territorio della provincia: un territorio caratterizzato da paesaggi incantevoli, da profumi inconfondibili, da gente vera capace di trasformare i prodotti della terra in sublimi piaceri per il palato".

Questo viaggio alla ricerca del bello e del buono nella provincia salernitana parte dallo spettacolare scenario della Costiera amalfitana, dove i colori della natura si riversano negli inconfondibili abiti della Moda Positano e nelle lavorazioni artistiche della Ceramica Vietrese e dove l’arte tradizionale di trasformare i prodotti della terra e del mare si concretizza in produzioni enogastronomiche di livelli qualitativi universalmente riconosciuti.

"L’Evento, che si terrà il prossimo 24 luglio a Tramonti, fraz. Gete" continua Monica Martino "si svolgerà in due fasi. Si parte dalla Cappella Rupestre che ospita il Premio Prima Donna, articolato in valutazione e premiazione di etichette di vino e limoncello della costiera, per poi concludersi presso l’Osteria Reale con una cena a base di prodotti tipici della costiera amalfitana, la live-performance del maestro pasticciere Salvatore De Riso e le fantasie della Moda Positano. Alla cena parteciperanno rappresentanti degli Enti istituzionalmente preposti alla promozione del Territorio e dell’Agroalimentare di qualità, degli Enti della provincia di Salerno, le aziende premiate e la Stampa di settore".

 

"Il Premio Prima Donna" spiega Nadia Bortone, ideatrice del concorso "mira a valorizzare il vino di qualità e le esclusività di un territorio determinato sottolineando la loro appartenenza ed espressione territoriale. A tal fine si sospendono giudizi e degustazioni e si pone l’accento su un’altra rilevante componente qualitativa: la capacità di comunicare il prodotto e il territorio attraverso l’immagine. Si passa dal buono alla valutazione del bello, all’individuazione dell’idea in etichetta e del messaggio ben pensato, costruito, comunicato. Il premio è riservato alle aziende della Costiera produttrici di vino e di limoncello, e intende premiare sia l’Idea Originaria, ossia la capacità di esprimere in etichetta l’indissolubile legame con il territorio di origine, sia l’Idea Originale ossia l’etichetta più innovativa e curata graficamente".

 

La sezione Prima Donna prevede l’esposizione delle etichette di vino e limoncello delle aziende partecipanti nella Cappella rupestre di Gete ove si riunirà un’apposita Commissione di valutazione presieduta dal prof. Menichelli, socio AICEV e composta da professionisti della stampa e della comunicazione enogastronomia. Le etichette saranno premiate con targhe in ceramica di Vietri realizzate dall’azienda Ceramiche Daedalus.

 

"L’occasione sarà propizia anche per presentare ufficialmente NEIRANA Communication, società che si occupa di Marketing Territoriale, Comunicazione ed Assistenza Tecnica per Enti ed Aziende del settore agroalimentare nei percorsi di promozione e sviluppo, valorizzazione ed internazionalizzazione" conclude Monica Martino "Nel corso dell’Evento sarà anche illustrato il nostro prossimo progetto di Portale AGROCULTURA.it, strumento di valorizzazione e promozione del patrimonio agroalimentare del Territorio, luogo di incontro fra i diversi Attori dello Sviluppo locale".

 

Nadia Bortone

 



I commenti sono chiusi