Contributi per l’acquisto e il recupero della prima casa

Pubblicato il 28 Luglio 2008 in Società


 

Contributi per l’acquisto e il recupero della prima casa

Pronto il bando per la richiesta

I termini scadono il 9 settembre

 

 

La Regione Campania ha emanato un bando per l’assegnazione di concessione di contributi in conto interessi per l’acquisto e il recupero della prima casa (BURC n. 28 del 14 luglio 2008).

Il termine per la presentazione delle domande scade il 9 settembre prossimo.

Sono ammissibili a finanziamento:

•-         l’acquisto della prima casa;

•-         gli interventi di restauro, di risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia di prefabbricati pesanti ex legge 219/81;

I limite reddituale massimo per l’accesso ai mutui agevolati è di € 50.000,00.

L’entità dei contributi è così determinata:

  • a) per i nuclei familiari con reddito fino a € 30.000,00, per quelli per i quali è stata emessa sentenza esecutiva di sfratto, per quelli nei quali sono presenti ultrasessantacinquenni e/o disabili, per le giovani coppie e per i nuclei familiari che acquistano l’alloggio, legittimamente occupato, da una procedura concorsuale, il contributo è pari al 100% del tasso di interesse.
  • b) per i nuclei familiari con reddito fino a € 40.000,00 il contributo è pari al 80% del tasso di interesse.
  • c) per i nuclei familiari con reddito fino a € 50.000,00 il contributo è pari al 50% del tasso di interesse. Rimane a carico del mutuatario la restituzione del capitale e il 50% degli interessi passivi.

Nel caso gli interventi di restauro, di risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia di prefabbricati pesanti ex legge 219/81, il finanziamento agevolato può essere concesso per un ammontare massimo pari all’80% della spesa riconosciuta ammissibile dall’Istituto di credito o pari al 100% del citato importo nel caso di interventi di recupero di tutte le unità immobiliari facenti parte del medesimo edificio per il quale è stato deliberato anche il rifacimento delle parti comuni con il voto favorevole del 100% dei condomini. Inoltre sono ammissibili a finanziamento solamente gli interventi non ancora iniziati alla data di presentazione della domanda, nonché quelli in corso di realizzazione alla stessa data, limitatamente alle opere non ancora eseguite.

Le domande dovranno essere compilate e trasmesse mediante accesso al sito http://siba.regione.campania.it/ .

 

Daniela Apolito



I commenti sono chiusi