DAL 4 AL 10 AGOSTO LE “SERATE AGROPOLESI”

Pubblicato il 31 Luglio 2008 in Argomenti vari

Da lunedì 4 a domenica 10 agosto si svolgerà nel centro storico di Agropoli la manifestazione "Serate Agropolesi". L’iniziativa organizzata dall’Associazione "Fabbrica di Idee" in collaborazione con il Comune di Agropoli e la Provincia di Salerno, porterà per un’intera settimana nei luoghi più caratteristici del borgo antico scrittori locali e nazionali a raccontare storie, emozioni e retroscena della proprie recenti fatiche letterarie.

 

L’itinerario di questo festival di letteratura metropolitana partirà il 4 agosto da Piazza della Mercanzia, nei pressi della marina, con Francesco Ranieri, autore del romanzo "Taniamarina", Edizioni dell’Ippogrifo, che sarà intervistato da Ernesto Rocco di Agropoli Web Radio, il giorno successivo, stesso luogo, il sociologo Giuseppe Lembo presenterà con l’ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ermanno Corsi il suo nuovo saggio "I globali del terzo millennio", mercoledì 6 presso il belvedere adiacente gli scaloni di accesso al borgo antico Nunzio Mastrolia, giovane docente di geografia politica alla LUISS di Roma, presenterà con Antonio Manzo il libro "Chi comanda a Pechino?", Castelvecchi editore, giovedì 7 Luca D’Alessandro, responsabile nazionale dell’ufficio stampa di Forza Italia, sarà intervistato presso il belvedere adiacente la Porta Bizantina da Eustachio Voza sul suo libro "Berlusconi ti odio", edito da Mondadori , venerdì 8 Vito Rizzo presenterà con Gabriele Bojano nella piazzetta antistante la Chiesa della Madonna di Costantinopoli il suo nuovo libro "Pensare democratico", sabato 9 e domenica 10 l’appuntamento è al Castello di Agropoli con la presentazione del libro di Oreste Mottola "I Paesi delle Ombre" e di Milena Esposito autrice del romanzo "Luisa Sanfelice", che sarà intervistata da Daiana Rizzo di Agropoli channel.

 

<>

 

Per il sindaco di Agropoli Franco Alfieri <>

 

Dello stesso tenore l’opinione dell’assessore all’identità culturale Franco Crispino: <>



I commenti sono chiusi