Serate Agropolesi: mercoledì Mastrolia presenta “Chi comanda a Pechino?”

Pubblicato il 5 Agosto 2008 in Argomenti vari

 

Serate Agropolesi: mercoledì Mastrolia presenta "Chi comanda a Pechino?"

Continua l’appuntamento con le "Serate Agropolesi", festival di letteratura metropolitana, organizzato dall’Associazione "Fabbrica di Idee", che si sta svolgendo da lunedì 4 fino a domenica 10 agosto, con inizio alle ore 21,30, in un percorso itinerante nel centro storico di Agropoli.

L’iniziativa, dopo le prime tappe letterarie in piazza della Mercanzia nei pressi della Marina di Agropoli con la presenza lunedì di Francesco Ranieri, autore del romanzo "Taniamarina", Edizioni dell’Ippogrifo,  intervistato da Ernesto Rocco di Agropoli Web Radio e martedì del sociologo Giuseppe Lembo, autore del saggio "I globali del terzo millennio", intervistato dall’ex presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ermanno Corsi, si sposta lungo la scalinata che attraversa la Rupe intitolata ai Garibaldini agropolesi nel belvedere degli Scaloni di ingresso al borgo antico.

Protagonisti della terza tappa, in programma domani, mercoledì 6 agosto 2008, Nunziante Mastrolia, autore del libro "Chi comanda a Pechino? – Il potere, il consenso, la sfida all’Occidente", Castelvecchi editore, ed il giornalista del Mattino Antonio Manzo.

L’interessante libro di Mastrolia, presentato nell’imminenza dell’inaugurazione dei giochi olimpici di Pechino, dimostra che le incognite di oggi sul ruolo della Cina nel mondo hanno un’origine molto antica. La Cina corre, e pesa sempre di più negli equilibri commerciali e strategici del capitalismo mondiale. Il potere a Pechino passa di mano in mano, cambiano i regimi, gli assetti economici, le alleanze, ma il Paese di Mezzo continua a vivere secondo logiche proprie, estranee all’Occidente. Viene allora da chiedersi: cosa si cela sotto le bandiere rosse che ammantano la leadership cinese? Chi comanda davvero a Pechino? Come reagiranno questi uomini, quando l’ansia di libertà e democrazia, sprigionata dal mercato, inizierà a cozzare con l’antica tradizione autocratica della Cina? C’è chi ritiene che il capitalismo in versione cinese sia del tutto compatibile con la dittatura, e chi invece descrive scenari apocalittici di ribellioni interne (sul modello di quel che si è visto per il Tibet), e conflitti con le altre potenze globali. Ma c’è anche chi crede che la leadership cinese tenterà di privilegiare l’equilibrio e la mediazione rispetto al caos. In ogni caso la Cina dovrà una volta per tutte fare i conti con l’Occidente, e con la modernità.

Nunziante Mastrolia   si occupa di relazioni internazionali e sistemi economici comparati. Docente di geografia economica e politica presso la Facoltà di Scienze Politiche della LUISS "Guido Carli" di Roma, ricercatore del Centro Militare di Studi Strategici (CeMiSS), cura la sezione dell’«Osservatorio -strategico» e del «CeMiSS Quarterly» relativa a Cina e India.

 

Le Serate Agropoelsi proseguiranno giovedì 7 agosto con Luca D’Alessandro, responsabile nazionale dell’ufficio stampa di Forza Italia, che sarà intervistato presso il belvedere adiacente la Porta Bizantina da Eustachio Voza sul suo libro "Berlusconi ti odio", edito da Mondadori , venerdì 8 con Vito Rizzo che presenterà con Gabriele Bojano nella piazzetta antistante la Chiesa della Madonna di Costantinopoli il suo nuovo libro "Pensare democratico", sabato 9 con Oreste Mottola che presenterà il libro "I Paesi delle Ombre" e domenica 10 con Milena Esposito che, intervistata da Daiana Rizzo di Agropoli channel, presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo romanzo "Luisa Sanfelice".



I commenti sono chiusi