X Fiera Enologica Taurasi Docg – Taurasi (Avellino)

Pubblicato il 5 Agosto 2008 in Argomenti vari

 

X Fiera Enologica Taurasi Docg – Taurasi (Avellino) – Dal 13 al 17 agosto 2008

 

I FAVOLOSI DIECI ANNI DELLA FIERA ENOLOGICA

A TAURASI (AVELLINO) SI CELEBRA

IL RE DEI VINI DEL SUD ITALIA:

SPETTACOLI, LABORATORI, DEGUSTAZIONI, MUSICA

E TANTISSIME NOVITA’ IN CINQUE GIORNI DA NON PERDERE

 

Degustazioni e banchi d’assaggio, laboratori enogastronomici, grande musica live con dieci concerti, film a tema, cantine aperte, Taurasi tour, spazi espositivi, artigianato locale, spettacoli itineranti, aree giochi per bambini, estemporanee di pittura e focus sul lavoro al femminile nelle zone rurali: un’edizione speciale per la manifestazione, promossa dalla Pro loco Taurasi, che ha già tagliato il traguardo delle 300mila presenze in dieci anni

 

TAURASI (AVELLINO)La Fiera Enologica compie dieci anni e festeggia con un’edizione speciale della grande manifestazione irpina: dal 13 al 17 agosto un programma ricchissimo per celebrare il re dei vini del Sud Italia, il nobile Taurasi Docg.

 

Degustazioni, laboratori dedicati al vino e alla gastronomia, musica live, incontri a tema e tantissime altre novità: cinque giornate da trascorrere nel cuore dell’Irpinia per gustare fino in fondo la decima Fiera Enologica, capace in questi anni di tagliare il traguardo delle 300mila presenze, con una media di 30mila visitatori a edizione e 48mila presenze solo nel 2007.


Oggi la Fiera Enologica di Taurasi,
promossa e organizzata dalla Pro loco Taurasi presieduta da Antonio Tranfaglia, con il contributo dell’Assessorato al Turismo e allo Spettacolo della Regione Campania, il Comune di Taurasi, la Comunità Montana Terminio Cervialto e Terre Antiche del Nocciolo, e con il sostegno dell’Ente provinciale del Turismo, di AIS – Associazione Italiana Sommelier, Unpli, Go Wine, ANAG – Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe, Io sto con Telethon, Slow Food e Compagnia del Sorriso Campania, rappresenta un evento da non perdere per l’estate campana, un appuntamento irrinunciabile per gi amanti del buon vino ma anche per chi vuole solo trascorrere una serata all’insegna della gastronomia di qualità e del divertimento.

 

Una manifestazione dai grandi numeri, che attira in pochi giorni migliaia di visitatori, allegramente mescolati ad esperti, appassionati, aziende, studiosi, operatori, professionisti del settore. Una manifestazione da dieci anni ricca di contenuti, di attività e soprattutto di passione, valore aggiunto che da solo è in grado di trasformare una festa in evento, tra le prime in Italia a promuovere campagne informative e di sensibilizzazione contro l’utilizzo indiscriminato dell’alcool – impegno confermato anche quest’anno con la campagna "No drunk" – e a farsi portavoce dei valori veri che ruotano attorno alla tradizione vitivinicola e alla produzione enologica.

 

Tantissime quest’anno le sezioni che arricchiscono la Fiera Enologica.

 

Si parte dalle degustazioni e banchi d’assaggio: tutti i giorni, dalle ore 21, nello splendido cortile del Castello, sede dell’Enoteca regionale dei vini d’Irpinia, sarà aperto il banco di assaggio dei vini d’Irpinia. Il 13, 15, 16 e 17 agosto, dalle ore 20.30, presso la sala Carlo Gesualdo del Castello, degustazione guidata di Taurasi DOCG a cura dell’AIS – Associazione Italiana Sommelier (Prenotazione obbligatoria – max 50 persone – tel. 338.5234241 / 333.4042501).

Tutti i giorni, invece, dalle ore 20.30, sempre presso il Castello, banco di assaggio dei vini della regione ospite a cura di Go Wine: ospite di quest’anno è la Lombardia. Giovedì 14 agosto, alle ore 20.30, presso la Sala Carlo Gesualdo del Castello, appuntamento con "Il Taurasi e i grandi vini della Lombardia", a cura di Antonio Del Franco, presidente AIS Campania (Prenotazione obbligatoria – max 50 persone – tel. 338.5234241 / 333.4042501).

 

Sabato 16 agosto, al Castello, un altro importante momento dedicato al vino con la presentazione della "Guida completa ai vini d’Irpinia" di Luciano Pignataro (ed. Ippogrifo) e la premiazione delle "40 aziende del cuore". Dopo l’introduzione di Giacomo Pastore dell’Associazione Terre d’Irpinia e la presentazione di Paolo De Cristofaro, responsabile Campania Gambero Rosso, seguirà la consegna delle targhe-premio in ceramica artistica del Wineblog alle aziende dei "40 vini del cuore", le bottiglie delle emozioni con le quali è stata raccontata l’avventura vitivinicola dell’Irpinia negli ultimi quindici anni. Il primo tassello di un club esclusivo a cui seguiranno quelli delle altre province campane da cui nascerà la superguida dei vini d’eccellenza, tipici e narratori di una storia.

 

Altra sezione è quella dedicata ai Laboratori del Gusto, in programma tutti i giorni dalle ore 20.45 presso la Sala Eleonora D’Este del Castello a cura di Slow Food - Condotta Baronia e Valle Ufita e Condotta Terminio Cervialto (prenotazione obbligatoria – max 30 persone, chiamando i numeri 328.6679395 oppure 345.3906498. Si possono prenotare i laboratori anche nel corso delle singole giornate, presso l’InfoPoint del Castello. E’ consigliata la prenotazione telefonica).  

Mercoledì 13 agosto il Laboratorio sarà dedicato a "Olio e olive ufitane - Viaggio alla riscoperta dell’olio extravergine di oliva delle colline dell’Ufita", giovedì 14 agosto "A tutta birra - La birra artigianale, confronto tutto italiano", venerdì 15 agosto "I formaggi del territorio - Viaggio nelle produzioni virtuose dei formaggi vaccini e pecorini del territorio", sabato 16 agosto "Mondovino – Viaggio nelle produzioni virtuose di vini dell’Irpinia" e, infine, domenica 17 agosto "Dolcemente Campania", i passiti campani accompagnati dal torrone artigianale di Grottaminarda.

 

Naturalmente non poteva mancare, come ogni anno, la grande musica live. Dieci i concerti in programma per le cinque serate: il 13 agosto saliranno sul palco i Fluido Ligneo e I Percussonici, il 14 agosto Hysteria e I Ratti della Sabina, il 15 agosto Pratola Folk e Opa Cupa, il 16 agosto La settima onda e Circo Abusivo e, infine, il 17 agosto, gran finale con Valerio Ricciardelli e ‘o Lione e Tonino Carotone e gli Arpioni.

    

Per scoprire Taurasi e i segreti della Fiera Enologica, quest’anno è nato il Taurasi Tour: tutti i giorni, dalle ore 15 alle ore 20.45, visita alle cantine, film a tema con "In cinema vino" accompagnati da degustazioni di Fiano di Avellino Docg, Greco di Tufo Docg, Coda di Volpe Doc, Aglianico Doc e Taurasi Docg, e tappa ai Laboratori del Gusto (prenotazione obbligatoria – max 50 persone – tel. 328.6679395 / 345.3906498. Il Taurasi Tour è un pacchetto unico e indivisibile). Mercoledì 13 agosto in programma il film "Mondovino, la guerra del gusto" di Jonathan Nossiter, francia 2004, durata 135′, giovedì 14 "La terra dei paesi" di Franco Arminio, Italia 2008, durata 110′, venerdì 15 "Super size me" di Morgan Spurlock, Usa 2004, durata 100′, sabato 16 "Le ragioni dell’aragosta" di Sabina Guzzanti, Italia 2006, durata 91′ e, infine, domenica 17 "Racconti di cucina" di Bent Hamer, Norvegia 2003, durata 113′.

 

Tutti i giorni, inoltre, cantine aperte, spazi espositivi e artigianato locale, stand enogastronomici, spettacoli itineranti e Parco Robinson – area giochi per bambini. 

 

Ma il programma della X Fiera Enologica non finisce qui. Mercoledì 13 agosto, infatti, alle ore 15 presso il centro antico, si terrà "In pictura vino", apertura del concorso nazionale di pittura estemporanea "Fiera Enologica Taurasi": gli artisti eseguiranno un’opera sul tema "Taurasi Città del Vino" da realizzarsi in un punto qualsiasi di Taurasi. Giovedì 14 agosto, alle ore 19, presso il Castello, sarà proiettato il cortometraggio di Cesare Monaco "La favola bella del mondo", mentre venerdì 15 agosto, dalle ore 15 alle ore 19, si terrà il secondo torneo di scacchi "Fiera Enologica Taurasi". Domenica 17 agosto, presso il Castello, giornata dedicata a "Le Donne del Borgo – Lavoro al femminile, pari opportunità nel turismo rurale del Borgo Terminio Cervialto". Dalle ore 9.30 alle 13.30 simposio informativo "Agricoltrici tipiche del Borgo - Informazioni sull’azienda agricola, sulle tecniche, sui metodi e sulle produzioni", mentre dalle ore 16 alle 20 evento divulgativo "Donne del Borgo nei settori tipici: le cantine al femminile", l’esperienza di imprenditrici del settore vitivinicolo al servizio delle donne che avviano attività legate al mondo del vino.

 

Infine le novità spaziano anche sul web, all’indirizzo http://www.fieraenologica.it/, con "Tovaglia d’autore", ovvero "Progetta tu il sottovassosio della fiera", un gioco letterario per gli utenti web, una catena di detti e parole, con in palio una bottiglia di Aglianico per i più bravi. E, ancora, "Per la fiera ci metto la faccia!", ovvero la campagna promozionale fatta tra la gente. Basta un cavatappi e una fotografia che ricordi il segno grafico simbolo della decima edizione. La foto va inviata all’indirizzo campagna@fieraenologica.it e in tempi brevi sarà pubblicata sul sito.

 

Tutto questo e molto altro per i fantastici dieci anni della Fiera Enologica Taurasi Docg. Cinque giorni da non perdere, dal 13 al 17 agosto.

 

 

Per informazioni

Pro loco Taurasi: tel. 349.1847927 – e mail info@prolocotaurasi.it 

 

COME ARRIVARE A TAURASI

 

Da Napoli e dintorni: Autostrada A16 Na-Ba direzione Avellino. Uscita raccomandata: Benevento. Dall’uscita di Benevento dell’Autostrada A16 si prosegue per circa 7 Km sulla SS delle Puglie con direzione Mirabella Eclano – Ariano Irpino – Foggia fino al Ponte Calore dopo il quale si svolta per Taurasi. Dopo circa 6 Km si raggiunge Taurasi

Da Bari e dall’Alta Irpinia: Autostrada A16 Bari-Napoli; uscita raccomandata: Grottaminarda; seguire la strada statale in direzione Mirabella Eclano. Raggiunta Mirabella Eclano proseguire in direzione Taurasi.

Da Salerno e dintorni: raccordo AV-SA in direzione Avellino. Prima di arrivare ad Avellino abbandonare il raccordo AV-SA in direzione A16 Avellino Est BARI; Senza imboccare l’autostrada proseguire sulla SS 19 in direzione Montemiletto – Foggia – Benevento fino al Ponte sul fiume Calore. A meno di un km dal ponte sul fiume Calore si trova il bivio per Taurasi, sulla destra.



I commenti sono chiusi