Il Paese di E. La Greca

Pubblicato il 13 Agosto 2008 in Argomenti vari

Paestum in Vetrina su IL GAMBERO ROSSO

Per la seconda volta in pochi mesi l’eccellenza
agroalimentare e le iniziative di ospitalità di Paestum
sono state trattate dal prestigioso mensile enogastronomico
IL GAMBERO ROSSO, indiscusso punto di riferimento in Italia
del settore enogastronomico.

Il primavera, in una simpatica comparazione gli esperti del
Gambero Rosso hanno piazzato ben sei caseifici pestani tra i
migliori 10 produttori di mozzarella di bufala: Barlotti,
Riva Bianca, Vannulo, Masseria Lupata, La Perla del
Mediterraneo e Salati Ianniti.

Nel numero di agosto ancora più spazio a Paestum sia in un
reportage dedicato alle conserve di Pomodoro che in un
servizio sull’interessante iniziativa di Fabbrica dei Sapori
di Battipaglia.
L’azienda MAIDA di Francesco e Fabrizio Vastola con i sui
pelati fa parlare tutta l’italia dei buongustai, ed in
particolare con il pomodoro giallo dal sapore delicato e
dalle fragranze floreali, che si distingue anche nei menù
di alcuni ristoranti "stellati".

Nell’itinerario dedicato alla Campania, ampio risalto
all’iniziativa de Le strade della Mozzarella realizzata
dagli organizzatori de Il Salone della Mozzarella in
collaborazione con L’Organizzazione Nazionale Assaggiatori
di Formaggi-delegazione di Salerno.
Da due anni vengono proposti servizi personalizzati di
escursioni e degustazioni oltre a pacchetti gourmand, per
gruppi ed individuali, in cui la protagonista e’ sempre la
Mozzarella di Bufala Campana Dop insieme alle prelibatezze
del territorio: Carne di Bufalo, Fichi bianchi del Cilento,
Olii e vini.

Nello stesso servizio la famiglia Chiumiento, patron di
Nonna Sceppa, si conferma punto di riferimento della
ristorazione pestana. Viene segnalato come emergente anche
il ristorante Re Franceschiello, dei bravi Luigi e Silvia,
che propone piatti della tradizione piacevolmente
rivisitati. Per l’ospitalità la scelta ricade su
l’Agriturismo Seliano anche grazie al serio e continuo
lavoro per la valorizzazione della Carne di Bufalo insieme
al Consorzio Alba.

Altre segnalazioni per l’hotel Paistos e per il caseificio
Vannulo.

Paestum oltre all’imponente patrimonio archeologico si
conferma territorio vocato alle produzioni agroalimentari di
qualità che coniugato alla fitta rete dell’ospitalità ha
le carte in regola per intraprendere un percorso serio volto
all’integrazione di un’offerta turistica capace di far
vivere emozioni uniche ed esclusive.

LE STRADE DELLA MOZZARELLA

BG Consulting
Barbara Guerra 347 4741698
Albert Sapere 338 6857256

LE STRADE DELLA MOZZARELLA
http://www.lestradedellamozzarella.it/



I commenti sono chiusi