A Paestum si è tenuto il II Convegno dei Nuclei Arruolamento e Attività Promozionali del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

Pubblicato il 7 Dicembre 2010 in Società

 
Colonnello Roberto Orchi

Colonnello Roberto Orchi

Nella piovosa Paestum dicembrina, antica città della Magna Grecia, sacra a Poseidone, devotissima anche a Hera e Atena, si è tenuto il II Convegno N.A.A.Pro, ovvero dei Nuclei Arruolamento e Attività Promozionali del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. L’importante incontro si è svolto presso il Mec Hotel di Paestum dal 1 al 3 dicembre ed è stato presieduto dall’Ispettore Nazionale del Corpo Militare CRI, il Generale Medico Gabriele Lupini. Preziosa, nel corso del Convegno, si è rilevata l’azione operativa del Coordinatore delle attività dei N.A.A.Pro., il Colonnello Roberto Orchi. Orchi, già ricco e qualificato profilo del Corpo Militare della Croce Rossa, ha condotto la tre giorni pestana dei militi EI-CRI. Hanno preso parte al Convegno i 172 responsabili dei N.A.A.Pro. provenienti da tutta Italia ed i 15 Comandanti dei Centri di Mobilitazione. Tutti a corona per trattare le problematiche inerenti le attività di volontariato per il personale in congedo afferente ai N.A.A.Pro. stessi. Lo scopo del Convegno è stato quello della stesura di un regolamento per l’organizzazione e il funzionamento del volontariato degli appartenenti al Corpo Militare della CRI. Il documento sarà successivamente proposto all’approvazione dell’Ispettore Nazionale del Corpo Militare e del Commissario Straordinario della Croce Rossa Italiana. L’organizzazione del Convegno si è avvalsa della partecipazione significativa dei militari in congedo dipendenti dal N.A.A.Pro. di Salerno, nucleo operativo diretto dal Ten. Com. CRI Renato Del Mastro, nonché della collaborazione del personale del X Centro di Mobilitazione di Napoli, al comando del Ten.Col. CRI Luigi Grosso. Un incontro necessario si è rilevato il Convegno di Paestum, volto a significare crescita e qualità della componente volontariato; un binomio quello della qualità-crescita che è necessario leggere nella rideterminazione migliorativa dell’azione operativa dei volontari del Corpo Militare della CRI.

 

 Emilio La Greca



I commenti sono chiusi