Con 1 euro aiuti Haiti

Pubblicato il 15 Gennaio 2011 in Società

haiti_tendopoli_haiti_tendopoli_3

La sigla “A.I.U.O.” racchiude il significato “Accademia Internazionale Umanitaria Opere”; L’ “Accademia Internazionale Umanitaria Opere” è una istituzione accademica umanitaria indipendente, fondata nel 2010 in Matera, dove ha sede operativa ed amministrativa, anche se la prima sede operativa è a Roccella Ionica in Calabria, ove vive ed ha vissuto per molti anni l’attuale Governatore Fondatore, che ha voluto fortemente questa Accademia.

Opera inoltre in molti Paesi: America Latina, Africa, ed Est Europa dove sta individuando sedi staccate e cappellanie e la sua missione consiste nella lotta alla povertà attraverso qualificati programmi di emergenza umanitaria e di sviluppo; non elemosine, quindi, ma iniziative che fanno leva sulle risorse locali e sul protagonismo delle popolazioni beneficiarie. La maggior parte dei finanziamenti a sostegno dei progetti provengono dai cittadini italiani e da altre istituzioni nazionali ed internazionali. L’Organizzazione umanitaria opere interviene all’estero e in Italia per garantire l’applicazione dei diritti inviolabili degli individui. Con proprio personale eroga servizi sanitari, educativi e garantisce alimentazione principalmente a bambini e donne che si trovano in uno stato di povertà assoluta. Proprio per aver ricevuto il pieno appoggio da parte della Real Casa Zaccaria, nel quale Statuto fatto proprio dall’Accademia, esprime i valori universali altamente nobili, motivi per cui la nostra organizzazione denominata “Accademia Internazionale Umanitaria Opere”, fa la differenza con le altre organizzazioni.
Pochi giorni fa, Haiti ha celebrato il primo anniversario del cruento terremoto che ha messo in ginocchio il Paese, alle 230.000 vittime, si aggiungono ancora oggi 300.000 feriti, un milione di senzatetto e una limitata e parziale ricostruzione. Gli haitiani non hanno ricevuto alcuno sconto e alle macerie del dopo terremoto, si associa la violenza dilagante e l’epidemia di colera che sta annientando migliaia di giovani.
A focalizzare la situazione della piccola isola caraibica c’è il recente rapporto From relief to recovery reso noto da Oxfam International, la holding della solidarietà sottolinea il fatto che “negli scorsi dodici mesi si è potuto notare un forte impegno da parte di organizzazioni umanitarie che hanno provveduto a procurare acqua, cibo, assistenza sanitaria e altri aiuti fondamentali a milioni di persone”.
Tuttavia, nonostante il successo della risposta all’emergenza, “la ripresa nel lungo termine è a malapena iniziata, è venuto a mancare il fondamentale supporto dallo stesso stato haitiano e dalla comunità internazionale per quanto riguarda la ricostruzione”.

Attualmente A.i.u.o. si sta organizzando per la raccolta fondi per la costruzione di un capannone da condurre in Haiti, dove con l’aiuto da parte dei cittadini,che certamente collaboreranno formerà una mensa per 3000 bambini abbandonati ed anziani, del costo di circa 60.000 mila Euro, così come dimostra il sito internet www.accademia-aiuo.eu, per la costruzione della struttura che sarà interamente in legno,contenente un vasto salone al centro e lateralmente alcune stanze,per poter ospitare bambini e anziani indisposti per salute a convivere con gli altri.

Quanti desiderano collaborare fattivamente con l’ “Accademia Internazionale Umanitaria Opere” la quale si muove a sostegno di tanti bisognosi possono contribuire con un versamento sul conto corrente postale nr. 6614167 oppure con Bonifico Postale IBAN IT-50-U-07601-16100-000006614167 INTESTATO ACCADEMIA-AIUO (Causale: HAITI CAPANNONE MENSA BASTA Eu-1,00).

 

Paolo Francesco Scarciolla del Gavatino di Torre Spagnola



I commenti sono chiusi