Educatori tutti a casa. Una nuova legge li esclude dal mondo del lavoro. Studenti nel caos.

Pubblicato il 1 Febbraio 2011 in Società

Educatori tutti a casa. Una nuova legge li esclude dal mondo del lavoro. Studenti nel caos.

Con il DM 520/98 viene creato l’educatore professionale. Questa figura si colloca nelle strutture sanitarie in quanto è formato dalla facoltà di medicina. In queste strutture operano da decenni, migliaia di educatori che escono dalla facoltà di scienze della formazione, creando di fatto uno sconvolgimento degli equilibri occupazionali in quanto questa norma da lo stesso nome a due figure professionali completamente diverse, l’una con competenze medico_riabilitative, l’altra con funzioni educativo-pedagogiche, causando la sostituzione forzata della prima a favore della seconda. “Chiediamo al ministro della Sanità la modifica del decreto o che venga posto rimedio alla situazione delle migliaia di educatori che lavorano nelle strutture sociosanitarie” ha dichiarato Alessandro Prisciandaro, presidente nazionale Apei.



I commenti sono chiusi