LA CASA DI HAITI

Pubblicato il 4 Febbraio 2011 in Società

haiti

 

FINALMENTE IL PROGETTO DELLA STRUTTURA ABITATIVA PER HAITI

L’Accademia Internazionale Umanitaria Opere(non ONLUS), finalmente ha messo nel suo sito:www.accademia-aiuo.eu , il progetto della struttura abitativa in legno,modificata dal sostanziale progetto iniziale, che prevedeva una struttura in ferro in altezza 6,50 per 700 metri quadri, tamponata lateralmente in legno,con relativa copertura e tegole. La modifica apportata riguarda soltanto l’altezza metri 3,00 che a parere dei tecnici è più funzionale.

Come si evince dalla pianta è stata suddivisa in due tronconi, in una ove vi è la mensa vera e propria, con accanto una cucina e i servizi.

L’altra struttura contenente gli alloggi e composta di numero 12 stanze, alcune di tre posti letto, altre di due e qualcuna di un posto letto, con relativi servizi igienici. Sarà adibita per gli anziani soli, che hanno perso i loro familiari nel triste evento e che sono autonomi. Entrambe le strutture saranno ammobiliate.

In un progetto successivo, molto dipende dalla raccolta fondi, si intende potenziare la struttura per gli anziani ed avvalendosi della collaborazione dei cittadini del luogo e dei missionari ,si vuole istruire la gente del luogo formando delle speciali cooperative per l’assistenza degli anziani non autonomi.

Come si nota nella vista d’insieme del progetto è una struttura funzionale, ha del verde da entrambe le posizioni, la progettazione è stata offerta con molto slancio dallo Studio ARKIRON Studio di architettura, Arch. Rondinelli Valentino, Geom. Rondinelli Nicola ,via Buonarroti, 26,NOVA SIRI MARINA(MT).

Si può versare sul CC: postale. Nr. 6614167-oppure effettuare un Bonifico Postale IBAN IT-50-U-07601-16100-000006614167 intestato Accademia-AIUO- causale HAITI Capannone mensa.
Le basta un minuto del suo tempo per decidere di salvare molti bambini dalla strada e dalla morte certa,nonché ad integrarsi nella società e a conquistare una qualità di vita migliore,tutto il mondo dobbiamo questo gesto di umanità ad HAITI, che come tutti e la storia c’insegna è stato nei secoli un paese sfruttato, cerchiamo di riparare ai danni provocati dai nostri avi,ricordandoci che molti angeli veglieranno su di noi con la preghiera.

Francesco Paolo Scarciolla del Gavatino di Torre Spagnola



I commenti sono chiusi